cropped-barbara-schiavulli-pic.jpg   “Volevo raccontare la Storia, volevo che la mia penna si battesse contro l’ingiustizia, speravo di poter contribuire a cambiare il mondo. Facendo questo mestiere ho capito che niente di tutto questo è possibile, ma ho incontrato persone straordinarie, ho visto il coraggio e la voglia di vivere, ho condiviso il dolore e la paura, e se avrò scalfito con le mie parole l’indifferenza anche solo di una persona che mi ha letto, ne sarà valsa la pena”.

“In questi anni tra un paese e l’altro, ho lavorato come inviata di Guerra freelance per la maggior parte dei quotidiani (Il Fatto, il Messaggero, L’Eco di Bergamo, il Secolo XIX, La Stampa, La Repubblica, Il Gazzettino di Venezia, Il Mattino, Avvenire), settimanali (L’Espresso, D di Repubblica, Famiglia Cristiana), mensili (Marie Claire, Jesus). Ho collaborato anche con radio e Tv (Radio Sole24 Ore, Radio Rai, Grt, Area, Radio Popolare, Radio Città Futura, Radio Vaticana, Radio Svizzera Italiana – Rai, Rai News 24, Skytg24, La7, Tv Svizzera Italiana)”.

Ha cofondato e codirige RADIO BULLETS, una webradio con “le notizie che non troverete nei media italiani”

 

Libri

Le farfalle non muoiono in cielo ed. La Meridiana (2005)

Guerra e Guerra, ed. Garzanti (2010)

La guerra dentro, le emozioni dei soldati (2013)

Bulletproof Diaries, storie di una reporter di guerra (2016)
disegni di Emilio Lecce

Quando muoio, lo dico a Dio – Storie di ordinario estremismo (2017)

Premi

Premio Luchetta come miglior giornalista della carta stampata per un reportage dall’Iraq pubblicato da L’Espresso (2007)

Premio Antonio Russo, per un reportage sull’Afghanistan a Kandahar roccaforte dei talebani pubblicato da L’Espresso (2008)

MOTIVAZIONE PER IL PREMIO ANTONIO RUSSO  
Basterebbe parlare di coraggio per motivare un premio a Barbara Schiavulli. Quel coraggio che lei, così giovane, ha sempre dimostrato nel suo lavoro: affrontando da sola le trasferte più insidiose, senza avere alle spalle le strutture e il denaro delle grandi case editrici, ma anche correndo ogni genere di rischio per amore della verità.
Una figura di free-lance rara, la sua: una “libera professionista” che, a un convegno politico o a una sfilata di moda preferisce un viaggio a Bagdad o a Kabul nei momenti in cui nessun altro reporter si avventura in luoghi tanto pericolosi. E così lei gira per le strade deserte di città assediate dalla guerra o dal terrorismo vestendosi da donna araba o spacciandosi per sordomuta.
Eppure il coraggio è solo uno dei tratti caratteristici di Barbara: i suoi documentati e puntuali reportage di guerra sono pubblicati sulle pagine di importanti testate italiane (La Stampa, L’Espresso, Il Messaggero, l’Avvenire), sono stati ripresi da giornali stranieri, da radio e tv, da siti internet a conferma del valore dei suoi servizi e delle sue storie. Storie non solo di vicende militari ma che raccontano soprattutto il dramma dei diritti umani violati e la sofferenza di chi la guerra la subisce di più, le donne e i bambini.

Premio Progetto la Ragazza di Benin City per il rispetto dei diritti umani (2008)

Premio Italian Women in the World per l’impegno giornalistico nelle zone di guerra (2009)

Premio Cesco Tommaselli, menzione speciale per il libro Guerra e Guerra (2010)

Premio Maria Grazia Cutuli (2010)

Premio Enzo Baldoni (2014)

Premio europeo Argil (2014)

Premio Buk Festival (2017)

 

 

In passato

Ho collaborato con il mensile NEXUS (1994), e con il quotidiano METROPOLI MONZA (1994)

Dal 1996 al 2002 ho scritto per il Gazzettino di Venezia.

Dal 97 al 98 ho scritto per il quotidiano palestinese Al Hayat Al Jadida, per il mensile “Noi Donne” (’98) e per il settimanale “Avvenimenti”. Stage con Dubai Television in English(‘98) e responsabile di una pagina del Jerusalem Times.

Consulente per il programma televisivivo di geopolotica “Dagli Appennini alle Ande”, in onda su Rai 3.

 

SOGGIORNI ALL’ESTERO  (…e alcuni reportage)

Medio Oriente: Dal 1997 al 2001 ho vissuto a Gerusalemme dove seguivo il conflitto israelo- palestinese e continuo a farlo (Gaza, Cisgiordania, Israele, embedded con gli israeliani durante la guerra del 2006 contro il libano).  Assigments in Giordania (omicidio d’onore), Siria (profughi e militanti), Libano (hezbollah, assedio ai campi profughi palestinesi, elezioni presidenziali), Dubai, Abu Dhabi, Kuwait (prima della guerra in Iraq). Iran (sulle tracce della droga). Turchia. Dal 2003 seguo anche il confitto iracheno, e dal 2005 al 2008 sono stata l’unica giornalista italiana a Baghdad. Yemen, gennaio 2010 (il nuovo campo di battaglia per al Qaeda) e novembre 2012 sulle tracce di Al Qaeda.

Africa: Egitto (Mubarak, la maschera del Faraone), Marocco (elezioni, nel campo profughi dei militanti che hanno fatto gli attentati a Madrid), Kenya (attentati agli alberghi israeliani 2003), Etiopia, Sudan (i servizi segreti dell’Africa 2008), Darfur (2008 tra i profughi), Tunisia, Libia (rivoluzione 2011).

Oriente: Pakistan dal 1997 (elezioni, reportage sui talebani, omicidio dell’ex premier Benazir Bhutto, violenza alle donne). Kashmir 1998 durante il gelo tra India e Pakistan e nel 2008 dopo gli attentati a Mombai).  Elezioni, raid contro Bin Laden 2011.

Dal 2001 seguo la Guerra in Afghanistan (reportage da Tora Bora, Kandahar, logar, elezioni, donne, situazione politica, militare. Ci sono stata una trentina di volte. Embedded con gli italiani e l’esercito afghano. Nei campi profughi talebani), Malesia (nelle più grandi scuole coraniche del mondo).

West Indies: Colpo di Stato ad Haiti (2004) – Haiti maggio 2010 (reportage cinque mesi dopo il terremoto).

Sud america: Cile 2010, liberazione dei minatori, 2017 Venezuela, la crisi

 

Giornalista di guerra e scrittrice

6 Comment on “About

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: